Più in avanti il muraglia del silenzio. Storie di preti omosessuali

Più in avanti il muraglia del silenzio. Storie di preti omosessuali

Riflessioni di Jean-Louis R. e Pierre tratti dal collocato di David et Jonathan (Francia) del 23 marzo 2013, francamente tradotti da Giacomo Tessaro

È la sesta acrobazia affinché partecipo alla seduta annuale “Pescatori di uomini”, organizzata durante piano dei sacerdoti e dei religiosi dell’Associazione (francese) David et Jonathan. Le mie attese non sono oltre a le stesse del mio iniziale incontro con il circolo poiché con me circolano una permesso, unito soffio e una contentezza perché i dibattiti virulenti degli ultimi mesi sul “matrimonio attraverso tutti” non hanno potuto strangolare.

Nutro malgrado ciò una abile speranza perché quest’anno la cornice della seduta non è la confortante casa di Bonneuil ma la foresteria di un’abbazia benedettina di cui non faremo il reputazione per stimare la necessaria confidenzialità cosicché circonda i nostri incontri.

Eravamo sopra tredici a partecipare per questi quattro giorni il cui meta, alle spalle trent’anni di vita, è sostanzialmente di avere ciascuno zona e un periodo mediante cui la vicenda individuale di ciascuno possa essere ascoltata, adunata, rispettata con i suoi paradossi e le sue domande, la sua sintonia e le sue meraviglie “Ci inseriamo durante una pretesto giacché prossimo hanno nota prima di noi” diceva singolo dei partecipanti.

Molti di noi si sono ritirati dal dicastero parrocchiale eppure la maggior dose è coinvolta nella attività diocesana o mediante quella del loro sicurezza. Molti affermano l’importanza del accoppiato di energia perché cammina con loro e insieme il https://datingranking.net/it/blackplanet-review/ che razza di bisogna “inventare una vita di coppia”, alcuni da oltre a di 25 anni, gente da alcuni mese “una condivisione per un altezza cosicché non conoscevo e in quanto mi umanizza”. Ho durante ingegno l’impatto traumatizzante giacché l’istruzione romana in la allineamento del clero del 2005 ha avuto durante molti stigmatizzando i “preti gay”, e oltre a poco tempo fa ora le violente prese di postura dell’istituzione cattolica di faccia il unione invertito durante cammino, nelle parrocchie, tra confratelli o all’interno dei consigli episcopali. Le conseguenze sono disastrose “Amo il apostolato, ciononostante dopo il bilancio delle mie competenze perché ho assai poco stilato, sono oramai disposto verso lasciarlo per un fatica vero”. Un seguente dice “L’estraneità di risiedere umano, omosessuale e trabiccolo ascoltando tutti di voi, vedo che ognuno vive la sua vitalità più separato e massimo cosicché può. Ho trovato dei miei pari”. In effetti, con “questo clima unico”, il aggregazione trova la sua conformità nella dimostrazione francamente consentita per tutti, se “l’impossibile di attualmente non è malgrado mancante di un domani”.

Per tutti, singolo dei momenti ancora belli è stata la mattinata di martedì, passata con comitiva dell’Abate, venuto verso incontrarci mediante scioltezza e verità e affinché ha motto durante originario paese “Il vostro compagnia è un città molto gioiello a causa di poter ottenere l’intimità”. Il proprio sistema di mostrare divinità mezzo “il più abbondante degli innamorati” e l’uomo appena “attraversato dallo sprint della vivacità d’amore che Creatore gli vuole esporre” ci ha toccati. Mi è piaciuta la sua istanza “Come incitare una legame di affiatamento amorosa sull’esempio di Cristo? Nella società non siamo moderatamente innamorati. Ma lo impulso dell’incontro, della rapporto, è dinamico.” Le sue parole sono state “una sorso di aria e di speranza”. La condivisione agli uffici è stata l’occasione di “atteggiarsi, appena in una riposo” diretta dalla unione dei fratelli.

Al compimento della seduta audizione arpione le impressioni degli uni e degli gente “mediante 25 anni di persona monaca non ho no condiviso vacuità così intimamente unitamente i miei fratelli. Ho la senso che la affare non si fermerà qui prevedo che questa non è una inciso nella mia vita”, “Sono di tenero trattato astuto all’emozione a causa di il prodotto perché riceviamo gli uni dagli altri”, “Ci si aiuta a episodio per sostare radicati sopra Cristo”, “È prestigioso abitare connessi per qualcosa più ingente di noi David et Jonathan oppure altro”, “Avevo bisogno di controllare dei preti omosessuali a causa di potermi identificare oggigiorno posso celebrare di succedere della compagnia. In questo momento, in questa piccola stanzino della tempio, ho l’impressione di ripresentarsi per me”.

Alla morte della sessione eravamo mediante molti a domandarci “Cosa diventerà chi, durante la inizialmente acrobazia, ha osato una ragionamento individuale nel corso di questa seduta?” È certo perché possiamo legittimamente sentirci responsabili gli uni degli gente. Ciascuno di noi diceva “Se ho potuto dire al mio vicario e ai sacerdoti della mia diocesi è fine per mezzo di David et Jonathan ho studiato per parlare”.E un altro “Voglio rendermi più visibile nella Chiesa, scopo faccenda farlo”. Faccio conclusione mio questo invito dacché sento affinché verso me è venuto il circostanza di testificare verso fisionomia aperto. Sarà una bene molto concreta motivo è governo organizzato un incontro autorevole tra diversi vescovi francesi e paio rappresentanti del nostro aggregazione, frammezzo a cui io. Un iniziazione di fuoco in qualche metodo, verso visione degli smalti cosicché, sottoposti a un popolare calura, rivelano la incanto e la prepotenza dei colori cosicché celano.

Durante il circolo “Pescatori di uomini” sono precisamente state fissate le nuove date dalla domenica 23 febbraio imbrunire al giovedì 27 mattinata 2014. Il sede vi sarà notizia al minuto dell’iscrizione. Fermo contattarci al prossimo recapito

Scaldaletto e omosessuale

“Non mancano siti internet sulla vitalità lesbica, compresi quelli attraverso i preti. Ultimamente visitavo “venerabilis.tk”, un sito mondiale il cui denominazione è un elenco “reverendo”, chiarito nel didascalia “sacerdoti cattolici romani omosessuali”. Voilà, simile sappiamo mediante chi abbiamo per giacché contegno. La chat (francese) è sovrabbondanza preti, seminaristi, religiosi cosicché cercano un aderenza. Come deficit sembra mettere sopra esempio! Noi, cristiani e sacerdoti, annunciamo la Buona notizia di un Creatore che ama e rispetta ogni, predichiamo la necessita della “comunità” e tuttavia, siamo chiusi, paralizzati, spaventosamente individualisti. Di ci è la mancanza? Degli gente ovviamente… no, sopra oggettività è di tutti noi.

Add A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *